La Notarantonio Consulting, è focalizzata ora anche nella consulenza strategica alle imprese italiane e straniere che hanno l’ambizioso progetto di sviluppare una attività nel settore della nautica sull’isola di Cuba.

Seppur non è di certo questa la sede per descrivere tale grande porzione dei Caraibi, riesce però difficile non sottolineare quell’atmosfera surreale che prende il visitatore e lo riporta indietro, agli anni 50.

Un’isola che ti prende alla gola con le sue distese di palme, canna da zucchero e spiagge infinite di sabbia bianca.

Terra di rivoluzione e di musica al tempo spesso,  Cuba ti affascina con la serenità della sua atmosfera e la vitalità della sua gente.

Sempre più di frequente gli investitori ci domandano  perché investire a Cuba nell’ambito  di un’ attività nautica.

 

Ecco  di seguito di dieci buoni motivi per farlo,  ora:

 

  1. Promozione degli investimenti stranieri.

Il Governo Cubano, al fine di promuovere gli investimenti stranieri, quale elemento indispensabile per lo sviluppo sostenibile del Paese, ha emanato una normativa che favorisce l’ingresso di società estere, con il relativo conferimento di capitali, al fine di intraprendere attività produttive, commerciali e di servizi.

 

  1. Tassazione ed incentivi.

La legge 118/2014  prevede particolari forme di tutela dell’investimento e di incentivi alle imprese estere che attuino progetti di interesse fondamentale per la Nazione cubana (il turismo è tra essi). Inoltre, tale normativa,  consente di ottenere, sui redditi prodotti nel Paese, tassazioni ridotte ovvero totale esenzione fiscale anche fino a dieci anni.

 

  1. Apertura al turismo.

A conferma della volontà del Governo Cubano ad aprire a investimenti stranieri finalizzati al turismo, basterebbe ricordare che il World Travel Awards 2018, considerato il più prestigioso riconoscimento a livello mondiale nel settore dei viaggi e del turismo è stato assegnato a tre hotels cubani: Princesa del Mar, a Varadero, il Gran Hotel Kempinski e il Nacional di Cuba, entrambi a L’Avana.

Parallelamente, in campo nautico, è in itinere il programma di ampliamento ed ammodernamento delle numerose e suggestive marine già esistenti a riprova della fiducia che il Governo Cubano ripone nel turismo nautico per la crescita del paese.

 

  1. Cuba – terra inesplorata.

Cuba è l’unica isola caraibica a non essere stata ancora esplorata dal turismo e, in special modo, dal turismo nautico.  Intere zone costiere sono fino ad oggi inesplorate e non è cosa da poco se pensiamo al fascino che la scoperta genera!

 

  1. Esponenziale aumento delle richieste per l’attività di charter

Negli ultimi anni vi è stato un fortissimo incremento delle richieste (non soddisfatte) di tale tipo di turismo.

 

  1. Posizione geografica

L’Isola di Cuba è,  per  posizione geografica, il  punto di accesso e transito obbligato dal Sud America per il  nord America e viceversa. Inoltre, Cuba è vicinissima agli USA: Key West dista meno di 90 miglia da Cuba.

 

  1. Delocalizzazione delle Imprese

Il Governo Cubano guarda al turismo anche come la sorgente da cui attingere per migliorare le competenze e la professionalità della popolazione; in cosa di meglio si può sperare considerando il riconosciuto primato per capacità ed inventiva delle aziende italiane nel comparto nautico?

 

  1. Attenzione all’ambiente

Il governo Cubano è da sempre sensibile al rispetto dell’ambiente.

Alcune zone costiere, come la straordinaria Jardines del Rej, sono state dichiarate  – dall’Unesco – patrimonio dell’Umanità già dal 1999.

 

  1. Clima

Subtropicale e quindi  con possibilità di esercitare la attività di charter per 9 mesi anno: la stagione  favorevole è quindi molto più lunga che in Mediterraneo.

 

  1. Attività di refit per Superyacht

Non c’è dubbio che per la sua posizione strategica, quale passaggio naturale dei S/Y dagli USA ai Caraibi e viceversa, l’isola di Cuba diventerà nel tempo la piattaforma logistica ideale per le attività di refitting.

 

Siamo certi che gli stakeholders qualificati non si lasceranno scappare l’opportunità di investire, in uno dei luoghi più belli ed affascinanti del mondo e non possiamo che concludere con una riflessione, tanto ovvia quanto reale: i primi che coglieranno tali opportunità, saranno certamente in una posizione privilegiata rispetto a tutti quelli che verranno dopo.

 

Buon vento a tutti!

By |2019-01-27T12:03:53+00:00ottobre 22nd, 2018|Non categorizzato|

Leave A Comment